20 agosto 2006

La neve, il tempo e l'amore

E' un po' insolito postare una foto del genere in pieno agosto, ma apparentemente in questo blog non c'è nulla di sensato :P
Sembra quasi un panorama tratto da qualche film di Hokuto no Ken (per chi non lo sapesse, Ken Shiro): trasmette molta tristezza, senso di abbandono (in negativo ovviamente :P ), malinconia, rassegnazione. Tempo fa, avrei potuto affermare con sicurezza che questa era esattamente un'istantanea della mia anima. Fortunatamente adesso è un lontano ricordo perso nella memoria (e si sa che la mia memoria, nel bene e nel male, fa letteralmente schifo! ^__^ ).
Un paesaggio avvolto nella neve e nella nebbia, in attesa del sorgere del sole.
E l'attesa è quasi fondamentale nella vita degli esseri umani. In un modo o nell'altro tutti attendiamo qualcosa: l'ora di pranzo, il ritorno della persona amata, l'occasione lavorativa importante, la fine di un'età buia e l'inizio di un'epoca d'oro, un abbraccio pieno di amore o semplicemente il nostro ultimo respiro.
La dimensione del tempo è un'oscillante piattaforma sospesa su un abisso infinito, sulla quale tentiamo di equilibrarci per non cadere. A volte siamo ben saldi nel centro e possiamo rimirare speranzosi l'orizzonte di una dolce alba, in altre siamo in bilico sull'orlo e guardiamo terrorizzati le oscure profondità senza fondo. O semplicemente ci sdraiamo e guardiamo l'immutabile cielo, subendo passivamente tutte le oscillazioni.
Ed infinitamente attendiamo, sperando che qualcuno controbilanci gli imprevedibili movimenti con la sua presenza, un qualcuno che non abbia paura di avvicinarsi a noi, mentre siamo sull'orlo, atterriti, per abbracciarci, confortarci e riportarci al centro (e viceversa). E quando finalmente quel qualcuno arriva, allora l'abisso non fa più paura, perché sappiamo che l'infinita danza, sulle note dell'amore, ci regalerà una visione ben più grande e maestosa: gli occhi pieni di dolcezza di chi vi completa.

Si vede che ieri ho bevuto il mirto (ma solo due dita nel bicchierino mignon!) ? ^__^ V





Categorie: | Posted by Picasa

2 commenti :

sun&alice ha detto...

bella la foto vorrei sapere di quale luogo si tratta per costruire nostra capanna.

sun&alice ;)

bellissimo il blog.

La Compiuta Donzella del 2000 ha detto...

Hmmm...non so se vi conviene: è un campo esattamente tra la A8 e l'autostrada per Torino, e costeggia la strada di ingresso a Milano venendo da Rho. Insomma, l'inquinamento da smog lì arriva a livelli pericolosi!
Vi ringrazio per essere passate e per i complimenti al blog! ^__^